CORSO DI CHITARRA ETNICA

La ritmica e le tecniche di accompagnamento della tradizione popolare europea e delle  Americhe

 

REQUISITI RICHIESTI

Il corso si rivolge a chitarristi (chitarra classica) che abbiano almeno una conoscenza di base dello strumento. Pertanto è richiesto:

  1. Conoscenza degli accordi principali
  2. Discreta conoscenza della tastiera
  3. Conoscenza, anche superficiale, del solfeggio o della divisione ritmica

PROGRAMMA DEL CORSO

Cenni teorici su alcuni ritmi popolari dell’Italia del sud e tecniche esecutive

La pizzica salentina, tarantella del Gargano,( tecniche ad imitazione della chitarra battente), Tammurriata, La chitarra come percussione.

I Ritmi creoli del Sudamerica cenni teorici storici e tecniche esecutive

               Zamba, chacarera, cueca, bailecito

I Vals centro e sudamericani

Joropo Venezuelano, Galopa, Jaravi, Vals peruviani

Tango cenni storici e teorici, stili di accompagnamento

                Accompagnamento marcatto, sincopa, tango moderno 332, milonga

Bossa nova

              Divisioni ritmiche della bossa nova, sostituzioni armoniche

Flamenco

                Elementi di tecniche rasgueado, rumba, buleria, picado, tremolo

Klezmer

                Tecniche di accompagnamento della tradizione ebraica, accompagnamento in levare

Fado

                Stili di accompagnamento della tradizione portoghese

               

FINALITA’ DEL CORSO

Questo speciale corso di Chitarra Etnica  si rivolge sia ai chitarristi amatoriali che a quelli professionisti per approfondire aspetti dello strumento poco noti,  per avvicinarsi a tecniche di accompagnamento propri di altre culture e per arricchire                 di forza ed espressività il proprio bagaglio. Sono previsti percorsi personalizzati.

 

 

 

CHITARRA CLASSICA

  1. Acquisizione di una corretta postura.
  2. Conoscenza delle note in tute le posizioni e delle tecniche per i cambi di posizione.
  3. Produzione del suono con lʼuso dellʼunghia.
  4. Capacità di un uso corretto degli elementi caratteristici del testo musicale                                                        scelta delle posizioni, logica della diteggiatura, scelta dellʼadeguata articolazione, interpretazione resa in modo  spontaneo , ricerca del proprio «suono», tocco.                                                
  5. Coordinamento tra mano destra e mano sinistra, principi di articolazione delle dita e loro sinergie di movimento, impostazione, sviluppo e approfondimento della tecnica-meccanica nelle scale semplici e negli arpeggi, sviluppo e approfondimento delle tecniche per i cambi di posizione.
  6. Tecniche per ottenere suoni di intensità e timbro diversi (tocco appoggiato, variazione dell’angolo di attacco, posizioni rispetto alla buca).
  7. Tecniche per la realizzazione dei “legati” chitarristici, studi, brani polifonici appartenenti a periodi e   stili diversi (rinascimentale, barocco, romantico, moderno ).
  8.  Lo strumento: conoscenza di base e principi di funzionamento.
  9. Studio di brani dalla letteratura classica e moderna

 

ARMONIA APPLICATA ALLA CHITARRA

 

  • Costruzione delle scale
  • I modi maggiore e minore
  • Triadi
  • Armonizzazione della scala
  • Costruzione degli accordi
  • Armonizzazione a 4 voci
  • Le cadenze
  • I rivolti
  • Sostituzioni di accordi
  • Riarmonizzazione di brani scelti dall’allievo
  • L’accompagnamento del canto